6 febbraio 2008

Transformational Diplomacy americana

Il Presidente americano Bush nel bilancio recentemente presentato ha previsto risorse addizionali per far fronte alla grave carenza di personale del Dipartimento di Stato.

Oltre che infoltire i ranghi il Dipartimento di Stato, sotto la Rice, sta riorientando finalita' e strumenti secondo modalita' d'avanguardia che non escludono il ricorso a forme flessibili ed innovative assicurando una presenza sul terreno agile e capillare mediante antenne.

I servizi diplomatici dei principali paesi si misurano con una ormai cronica carenza di risorse umane.

L'Italia non fa eccezione. La Farnesina calcola che la sola Carriera Diplomatica sia sotto di circa 80-90 unita' rispetto al fabbisogno.

Inoltre, con grande difficolta' il MAE e' riuscito ad assicurare la copertura finanziaria per l'immissione nei ruoli a fine 2007 degli ultimi Volontari Diplomatici a seguito del successo nel concorso.

I Ministeri degli Affari Esteri devono inoltre misurarsi con la crescente competizione del settore privato che offre opportunita' stimolanti di internazionalizzazione per i neo-laureati.

Nessun commento:

ShareThis

 
Template by Blografando