5 aprile 2008

Diplomazia e bugie

Una delle definizioni del diplomatico piu’ note, e forse abusate, e’ quella che e’ un “uomo onesto mandato all’estero a mentire per il bene del suo paese”.

L’espressione originale e’ inglese (a honest sent man sent to lie abroad for the good of his country) ed e’ attribuita ad un diplomatico del Seicento Sir Henry Wotton.

Un collega britannico una volta mi fece notare il gioco di parole (pun), volontario o no non e’ dato sapere, contenuto nell’espressione e legato al doppio significato del verbo “ to lie” (al passato remoto “lied”) che vuol dire sia “mentire” che “giacere” (passato remoto “lay”).

Che la menzogna sia la consegna del diplomatico non potrebbe piu’ essere lontano dal vero.

L’ onesta’ e’ al contrario un requisito necessario nella condotta delle relazioni diplomatiche.

Un diplomatico menzognero non e’ credibile agli occhi del Paese di accreditamento. Egli rende un disservizio alla causa del suo Paese.

Va tenuto presente pero’ che un conto e’ mentire ed un altro e’ invece dissimulare.

In qualche caso tenere coperte le proprie reali intenzioni puo’ essere un sano e proficuo atteggiamento negoziale.

In questo l’atteggiamento del diplomatico puo’ assomigliare a quello del giocatore di poker.

Su questo punto e su molti altri invito alla lettura di una interessante intervista a Philip C. Habib un grande diplomatico americano di origine libanese, mediatore nel conflitto in Medio Oriente nei primi anni Ottanta dello scorso secolo.

L’intervista offre interessanti spunti sulle qualita’ del diplomatico.

Tra le molte cose che condivido e’ l’invito di Habib a guardare alla carriera diplomatica ed alla vita con una certa dose di umorismo.

Non prendersi eccessivamente sul serio e' forse la migliore garanzia per guardarsi dal rischio di scadere nel cosiddetto “trombonismo”.

Il testo dell’intervista e’ reperibile qui.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Bellissima segnalazione. La ringrazio.
Una lettura che smonta parecchi luoghi comuni sul mestiere.

Riccardo

ShareThis

 
Template by Blografando