20 maggio 2009

Diplomazia interculturale (3): negoziare con gli inglesi



La lingua della diplomazia e’ l’inglese. In un negoziato cio’ da’ un notevole vantaggio a quei popoli per cui l’idioma di Shakespeare e’ la madrelingua.

Si gioca “in trasferta” quando si deve negoziare in una lingua che non e’ la propria, anche se la si conosce a fondo.

Complice la sua difffusione planetaria ed il ruolo di lingua franca globale, l’inglese parlato oggi nel mondo e’ un organismo mutante.

Nell’ambito di un negoziato, anche chi la conosce bene deve prestare attenzione ad alcune espressioni usate dagli inglesi per cui al significato letterale non corrisponde quello reale per l’understatement di cui sono cariche.

Esse dunque non vanno necessariamente prese at face value.

Eccone alcune:

I hear what you say
• Quel che intendono: Sono in disaccordo con te e non desidero discutere di cio’ ulteriormente

With the greatest respect
• Quel che intendono: Credo che tu sia uno sciocco

Not bad
• Quel che intendono: Buono o molto buono

Quite good
• Quel che intendono: E’ un po’ deludente

Perhaps you would like to think about…./it would be nice if….
• Quel che intendono: Questo e’ un ordine. Eseguilo o sii pronto a giustificarti

Oh, by the way/Incidentally
• Quel che intendono:Questo e’ lo scopo primario della nostra discussione

Very interesting
• Quel che intendono: Non sono d’accordo/ Non ti credo

Could we consider the options
• Quel che intendono: Non mi piace la tua idea

I’ll bear it in mind
• Quel che intendono: Non faro’ niente al riguardo

Perhaps you could give that some more thought
• Quel che intendono:E’ una cattiva idea. Non farlo.

I’m sure it is my fault
• Quel che intendono: E’ colpa tua

That is an original point of view/brave option to consider
• Quel che intendono:Devi essere completamente impazzito.

You must come for dinner sometime
• Quel che intendono: Non e’ un invito, sono solo gentile

Not entirely helpful
• Quel che intendono: E’ completamente inutile.

(photo credit:Chris Breeze)

2 commenti:

Tim Colbourne ha detto...

Spot on. As a mother-tongue English speaker, I can confirm the accuracy of your translations!

Unknown ha detto...

un post grandioso!

ShareThis

 
Template by Blografando